Facebook Twitter Gplus RSS
Home Hardware Alimentazione Caratteristiche Enermax revolution 85+ 1050W
formats

Caratteristiche Enermax revolution 85+ 1050W

Published on 30 agosto 2010 by in Alimentazione

Se hai una configurazione molto spinta e non riesci ad alimentarla correttamente sicuramente risolverai il problema provando a montare l’alimentatore più potente di casa enermax, ovvero il revolution 85+ 1050w.

Infatti è il primo alimentatore capace di erogare più di 1000W con un’efficienza che sfiora addirittura (in alcuni casi) il 91%, non scendendo mai al di sotto dell’88%. Il mondo delle PSU ha conosciuto ultimamente un forte impulso allo sviluppo di tecnologie super-efficienti e super-potenti. A causa dell’incremento sempre maggiore della potenza dell’hardware montato nei nostri case, l’utenza medio-alta di overclockers e gamers necessita al giorno d’oggi di una PSU che possa soddisfare il fabisogno minimo di 400-500W (si parla di sistemi con 2 schede video di media richiesta energetica). Ad ogni modo, lo stesso gamer sfegatato non potrà fare a meno di mantenere sotto controllo i consumi e i relativi costi, e perciò il mercato odierno di alimentatori di fascia alta devono possedere almeno una certificazione di efficienza 80PLUS. Tuttavia alcune PSU sono oggi in grado di erogare un quantitativo di energia con un’efficienza superiore all’88%. Si tratta del nuovo standard 80Plus Silver.

Viral Marketing - Piu' traffico per il Tuo Sito!

Dentro la confezione principale infatti troviamo altre due scatole: una contenente la PSU, le viti di montaggio, il cavo di alimentazione, il manuale d’uso e installazione ed il classico porta-cavi; l’altra contenente i cavi modulari e le fascette per ordinare la giungla di fili nel case. Il nome Revolution sta a testimoniare una rottura col passato e uno sconvolgimento in senso positivo di alcuni fattori che caratterizzavano la precedente versione Galaxy. Una di queste “rivoluzioni” consiste nell’aspetto estetico. In primo luogo ci accorgiamo che la verniciatura non è più lucida a specchio, bensì il Revolution è ricoperto da una speciale vernice antigraffio che previene l’usura e graffi accidentali (in tale maniera è possibile nascondere l’invecchiamento dell’alimentatore da punto di vista estetico). Sono presenti inoltre numerose “prese d’aria” circolari nell’ordine di grandezza di qualche millimetro come diametro: è evidente che Enermax si è ritrovata costretta a favorire in particolar modo il riflusso d’aria all’interno dell’alimentatore col fine di refrigerare il PCB.

caratteristiche connettori e cavi:
Lunghezza Cavi Connettori Nativi, tutti 55 cm
Connettori Modulari ; EMC012 (45/55/65 cm) , EMC013 ed EMC017 (45/55/65/75 cm), EMC014 50 cm
Output cables Cavi Nativi : Mainboard (24pin); CPU +12V 8pin, CPU +12V 4+4pin, FM(fan monitoring 80 mm) 2 8 Pin PCI-EXPRESS (scomponibili in 6+2pin),
Cavi Modulari : 1 X EMC012 (3 X 4 pin Molex) , 1 X EMC013 (3 X 4Pin MOLEX+FDD) , 3 X EMC014 (2 X 6+2 Pin PCI-EXPRESS), 4 X EMC017 (4 x SATA)
ATX +12V cable 8 Pin e 4+4 Pin

Il primo elemento di enorme importanza è la certificazione 80Plus Silver, che consegna ad Enermax lo scettro di leadership nel mondo delle PSU per PC, conferendole il primato di primo alimentatore con efficienza maggiore dell’88% con potenza dichiarata maggiore ai 1000W. Ma non è tutto: l’Enermax Revolution batte anche le concorrenti per essere il primo alimentatore ad aver sfornato una PSU di tale calibro con certificazione 80Plus Sliver ed assetto modulare!
Per quanto riguarda le altre certificazioni citiamo l’ “Ati CrossFire-X” e l’ ”AMD Game!”, che non escludono – anzi lo lasciano immaginare – un supporto per il sistema multi GPU di nVidia (SLI, tri-way SLI e QuadSLI).
Una novità del pacchetto Revolution consiste nella tecnologia “0Load”: questa nuova funzionalità permette di abbassare il consumo dell’alimentatore a volori vicino allo 0W quando la macchina si trova allo stato C6 (una sottospecie di semi-spegnimento del PC), risparmiando all’incirca una quarantina di Watts. Questa importante caratteristica candida il revolution 85+ come alimentatore ideale (al momento) anche per limitare i consumi energetici superflui (ricordiamo che i nuovi processori Intel hanno addirittura messo un blocco per limitare la dispersione energetica, pensiamo che il mondo dell’informatica abbia finalmente iniziato a sensibilizzarsi in merito alle questioni ambientali).
Il luogo comune che vede Enermax come la produttrice di PSU esclusivamente per il settore Enthusiast di Overclockers sta man mano smentendosi: il Revolution non si indirizza più ai soli overclockers bensì – grazie ad una serie di caratteristiche avanzate – si propone anche come alimentatore per Workstation industriali e/o server.
Il Revolution infatti sfoggia una serie di protezioni del circuito davvero complete: OCP, OVP, AC UVP, DC UVP, OPP, OTP, SCP, SIP (è evidente come Enermax abbia voluto rispondere al CM UCP). Tutti questi sistemi di protezione non solo evitano eventuali malfunzionamenti della PSU, ma proteggono da anomalie tutta la macchina alimentata. Inoltre, sempre dal punti di vista prettamente tecnico, il Revolution dispone di un sistema di filtro per evitare interferenze di tipo elettromagnetico provocabili da altre apparecchiature poste nelle immediate vicinanze della PSU (CE EMC EN61204).
Tutte queste caratteristiche vanno ad aggiungersi agli standard SSI PSDG 2009, SSI PSDG 2008 1.0, EPS12V 2.92, 2.91, 2.8 che certificano compatibilità con le principali macchine Server e Workstation più aggiornate, posizionando il Revolution 85+ sul livello professionale ed industriale.
La ciliegina sulla torta alle caratteristiche avanzare però consiste nei numerosi ed utilissimi sistemi di protezione e monitoraggio dello stato dell’alimentatore. Più in particolare ci riferiamo ai sistemi Power-Guard, SafeGuard, HeatGuard ed AirGuard. Il primo menzionato consiste in un led posto in prossimità dell’interruttore di accensione, che riporta in base ai colori (verde-arancio-rosso) lo stato di funzionamento della PSU. Il sistema SafreGuard invece gestisce le eventuali anomalie sulla linea (Over-Voltage, Under-Voltage, OverPower, …) prevenendo il sistema da malfunzionamenti dovuti all’instabilità della rete. Segue poi l’HeatGuard che non è un vero e proprio sistema di protezione, ma un intelligente dispositivo che mantiene in funzione la ventola della PSU per un periodo compreso tra i 30 e i 60 secondi per dissipare il calore in eccesso nell’alimentatore e nel sistema, permettendo così uno spegnimento più “sicuro” con i componenti più “freschi”. Infine troviamo l’AirGuard che consiste in un sistema di controllo della rotazione della ventola da 13,5 cm termo controllata, spegnendo il sistema se inavvertitamente qualche cavo la ostruisce o ne impedisce il corretto funzionamento.
Siamo perciò in grado di affermare che il Revolution 85+ non solo si configura come una PSU adatta agli appassionati ed agli overclockers, bensì promette di essere all’altezza di sistemi professionali che necessitano di una serie di caratteristiche avanzate, tra cui alta affidabilità e sistemi di monitoraggio. Enermax ha immesso sul mercato un alimentatore che è destinato a primeggiare in ogni campo: in efficienza, in silenziosità, in funzionalità e precisione. batte il precedente Leader Galaxy 1000 e apre la strada a tutti gli overclockers e appassionati del settore che aspirano ad una soluzione stabile e professionale, degna di una workstation.

 
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn
Commenti disabilitati su Caratteristiche Enermax revolution 85+ 1050W  comments 

© Overclockingclub.it