Facebook Twitter Gplus RSS
Home Guide come pulire la tastiera
formats

come pulire la tastiera

Published on 19 maggio 2011 by in Guide

Lavorare al pc correttamente e con periferiche pulite e correttamente funzionanti è molto importante per la salute dell’utente. Molti spesso sottovalutano l’importanza di pulire le periferiche dalla polvere e da tutta la sporcizia che si accumula ne tempo, ad esempio non tutti sanno che sotto i tasti della tastiera del computer si nasconde molto sporco accumulato in tutte le ore di lavoro. Inutile parlarne, visto che il concetto è chiaro, concentriamoci invece sulla soluzione, facilmente raggiungibile con pochissimi accorgimenti.

materiale occorrente:
-Due cacciaviti o un mazzo di chiavi a brugola
-Un pò di alcol
-Un pennello a spatola
-Un panno morbido o carta da cucina
-Alcuni cotton fioc
-Una bomboletta d’aria compressa

Viral Marketing - Piu' traffico per il Tuo Sito!

1. Le due parti della tastiera sono solitamente avvitate tra loro o, meno frequentemente, legate da innesti a scatto o a baionetta. Spesso alcune viti non servono a serrare i gusci, ma a trattenere parti interne. Quindi procedete con attenzione!
2. Una volta aperta, la tastiera (nel nostro caso una Microsoft Multimedia Keyboard) presenta il guscio inferiore e la tastiera superiore. Nella sezione inferiore (in alto nell’immagine), potete osservare la scheda destinata a gestire il segnale.
3. Nella sezione superiore (lato tastiera), i tasti sono tenuti in posizione da una piastra incollata, non removibile. In alto potete osservare, colorata di bianco, la parte inferiore dei tasti funzione multimediali, con le molle a lamina.
4. In questa immagine potete osservare un particolare dei tasti. La loro escursione è limitata (come si può vedere dai tre elementi in basso) ma sufficiente a impegnare la molla di protezione del contatto, a guscio chiuso, del tasto.

5. I tasti multimediali sono gestiti da molle a lamina. Sebbene sia possibile smontare questi particolari per una più accurata pulizia, lo sconsigliamo: le molle sono particolarmente delicate, a rischio rottura.
6. All’apertura il guscio inferiore appare protetto da una lamina di plastica, sagomata in corrispondenza dei tasti. L’elasticità di queste piccole “torri” è necessaria per riportare in posizione il tasto dopo la pressione. È possibile pulire la lamina semplicemente spazzolandola con un pennello morbido.
7. Come noterete, la lamina è estremamente morbida: può essere tolta con facilità. Sotto potete vedere il circuito stampato in vetronite. Agite sempre con delicatezza, per evitare danni ai circuiti (l’elemento più delicato del sistema).
8. Qui potete osservare una parte del circuito: i “nodi” corrispondono ai tasti. Il circuito non è, in genere, fissato al guscio ma fissato da fermi o guide. Per pulire i contatti, usate solo un panno morbido e asciutto o, nei casi più gravi, inumidito con un po’ d’alcool.
9. La piastra dei contatti è flessibile. Prestate estrema attenzione nel sollevarla (per esempio, per pulire la parte inferiore): i collegamenti al cavo esterno di connessione sono affidati a un lembo stesso della piastra, non particolarmente resistente.
10. Eseguita la pulizia, riposizionare la lamina in gomma, facendo attenzione al verso. Pulite la superficie da polvere, capelli, briciole o quant’altro, utilizzando un pennello morbido. Assemblate di nuovo la tastiera, prestando attenzione al supporto di sostegno del cavo: deve combaciare perfettamente con la rispettiva gola. La tastiera va spolverata col pennello. Nei casi più gravi è sufficiente una bomboletta d’aria compressa per una pulizia più energica.

 
Tags:
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn
Commenti disabilitati su come pulire la tastiera  comments 

© Overclockingclub.it