Facebook Twitter Gplus RSS
Home Guide come ripristinare il bios dopo aver fallito l’aggiornamento
formats

come ripristinare il bios dopo aver fallito l’aggiornamento

Published on 31 agosto 2010 by in Guide, Motherboard

Due parole sull’aggiornamento del bios: tale operazione è molto delicata e va effettuata da persone competenti e, soprattutto, solo quando si hanno problemi che possono essere riconducibili ad un bug del bios stesso.

In commercio esistono tre bios principalmente: AMI, AWARD e PHOENIX.
Ciò che vi presento vale per i chip Phoenix, ma esistono procedure analoghe per gli altri due.
In pratica c’è la possibilità di creare un apposito “CRISIS RECOVERY DISK”.
Tale disco vi permette di programmare il bios di nuovo molto facilmente.
Questo disco va creato con un altro pc:

– scaricate l’utility da qui: http://xoomer.alice.it/chandler/268076.exe
– inserite un disco formattato nell’unità floppy
– ciccate su ok

a questo punto il disco è stato creato.

Viral Marketing - Piu' traffico per il Tuo Sito!

Avete bisogno dell’ultimo bios funzionante sulla vostra motherboard per personalizzare tale dischetto. Il floppy infatti adesso contiene un bios generico che non funziona sulla vostra scheda. Scaricate il bios dal sito del costruttore ed estraetelo, questo crea una cartella temporanea che contiene un file .WPH, rinominatelo in BIOS.WPH e sostituitelo sul disco.
Adesso siete pronti, poiché il pc non effettua nemmeno la fase di post, il dischetto non verrà mai letto automaticamente, quindi bisogna forzare tale procedura.
Vi sono fondamentalmente due procedure: una combinazione di tasti e una Hardware key.

Combinazione di tasti:
1. A pc spento, rimuovete la batteria, attaccate l’alimentatore da rete.
2. Tenete premuto Fn+B oppure Tasto Win+B
3. Tenendo premuto accendete il pc.
4. Sullo schermo non compare nulla, sembra tutto come prima.
5. La luce del floppy si accenderà, questo è segno che la procedura funziona.
6. Lasciate leggere il floppy, ci vogliono circa 2 min per finire la procedura.
7. Dopodichè il pc si riavvierà da solo
8. Ripetete la procedura dal punto 2 tre volte e dopo di ciò togliete il floppy e avviate normalmente.

l’hardware key è più rischiosa, consiste nell’eseguire dei ponticelli sulla scheda madre, se si sbaglia a fare quei ponticelli si rischia di bruciare la scheda, per evitare qualsiasi “problema” purtroppo evito di scrivere la procedura, su richiesta potrei mandare un pm con gli schemi e la procedura da eseguire, ma se si verificheranno malfunzionamenti o guasti non mi assumo nessuna responsabilità, uomo avvisato mezzo salvato

Importante in entrambi i casi:
per spegnere il pc alla fine della procedura avete bisogno di staccare il cavetto di alimentazione. Questo va fatto nel momento in cui il pc si spegne per poi riavviarsi.
Farlo prima significa non completare il flash del bios e quindi avere un bios corrotto.
Un cane che si morde la coda
Tentate assolutamente per prima la procedura con la combinazione di tasti.
A questo punto il pc dovrebbe ricominciare a “funzionare”, avete risolto uno dei problemi più difficili per un tecnico di pc e, non di ultima importanza, avete risparmiato molti soldi.
Mi raccomando state molto attenti a quello che fate.

 
Tags:
 Share on Facebook Share on Twitter Share on Reddit Share on LinkedIn
Commenti disabilitati su come ripristinare il bios dopo aver fallito l’aggiornamento  comments 

© Overclockingclub.it